Come i bambini felici diventano adulti felici

Cosa vogliamo per i nostri figli? Successo a scuola, tanti amici, un bel passatempo, ma prima di tutto che siano felici. Il noto ricercatore sul cervello Gerald Hüther afferma che i bambini crescono principalmente felici dove i genitori riducono il più possibile le esigenze dei loro figli.

I bambini felici sono bambini che "stanno bene"

La genitorialità nel nostro tempo è davvero una sfida. Tu stesso conosci le elevate esigenze che vengono poste agli adulti e, naturalmente, vuoi preparare bene i giovani per loro. Se qualcosa non va bene in un'area, molti genitori si chiedono rapidamente quale potrebbe essere la ragione e cosa possiamo fare al riguardo. Ora è promosso, testato o diagnosticato. Ma è davvero questo il modo migliore per i nostri figli?

Il ricercatore sul cervello Gerald Hüther ha un'opinione molto chiara qui. In un'intervista a FOCUS Online dice: "Un bambino deve sentire che è giusto così com'è. Che è amato per se stesso e incondizionatamente. Questa è l'esperienza più importante di cui ogni bambino ha bisogno".

Ecco perché i genitori a volte dovrebbero allontanarsi dalle proprie idee e lasciare che il bambino sia un bambino senza intervenire. Da un lato, Hüther sostiene la promozione del gioco libero e l'evitare l'occupazione controllata, ma anche l'eliminazione della pressione per il rendimento.

Se i genitori possono accettare che il loro bambino potrebbe non essere così bravo in alcune aree, allora è stato fatto un grande passo.

Tuttavia, i genitori non dovrebbero ovviamente lasciar andare tutto. Se tuo figlio ha davvero bisogno di aiuto, allora è importante intervenire con i mezzi giusti. Il modo giocoso è certamente buono.

Il nostro consiglio: Se noti problemi con la comprensione della matematica di tuo figlio, supportalo con giocattoli di legno / giocattoli educativi adatti. In questo modo, può aprire il mondo dei numeri senza alcuna pressione per eseguire.

 

 


lascia un commento

Si prega di notare che i commenti devono essere approvati prima della pubblicazione