L'abaco - lo strumento aritmetico più antico del mondo

L'abaco è anche noto a molti sotto il nome di una cornice calcolatrice. Il principio è semplice. Ci sono 10 palline ciascuna su 10 linee parallele. Con un po' di pratica, i problemi di aritmetica con più e meno possono essere risolti in un batter d'occhio. Allo stesso tempo, l'abaco allena la comprensione del nostro sistema decimale. Per i bambini offre un ottimo accesso al mondo della matematica. Chi ha padronanza dell'abaco si muove elegantemente attraverso la gamma dei numeri.

L'abaco - storia e origine

I più antichi ritrovamenti di un abaco risalgono all'anno 2.300-2.700 a.C. Retrodatare. A quel tempo era ancora basato sul sistema sessagesimale di Summerer. Non è stato fino al 2000 aC. I primi quadri aritmetici con sistema decimale compaiono presso i Babilonesi. Da allora in poi, l'avanzata trionfale dell'aiuto aritmetico continuò in tutto il mondo e ben presto commercianti, mercanti e matematici calcolarono con numeri elevati in men che non si dica.

Come si calcola con l'abaco?

Usare il telaio di calcolo è un gioco da ragazzi. La prima riga mostra i numeri da 1 a 10. Se calcoli 7 + 5, ad esempio, conterai 7 palline sulla riga inferiore. Poi conti altre 5 palline. Quando la riga è piena, spingi indietro tutte le palline della riga e muovi invece una pallina dalla riga successiva a destra. Quindi conti fino al 5 e ti ritroverai con 2 palline nella riga inferiore e una nella seconda riga. Questo è 12,7 + 5 = 12. In questo modo è molto facile calcolare numeri molto alti.

L'abaco è ancora aggiornato?

Ancora oggi, l'abaco aiuta i giovani studenti a imparare a calcolare. Lo spostamento delle palline rende chiaro il valore numerico e aiuta a comprendere le relazioni tra i calcoli più e meno.

Dans la boutique Natureich, vous pouvez commander un boulier de haute qualité pour votre enfant. Prodotto secondo i nostri elevati standard di qualità e con materie prime di alta qualità, servirà fedelmente i tuoi bambini per molti anni.


lascia un commento

Si prega di notare che i commenti devono essere approvati prima della pubblicazione