"L'educazione perfetta"? Tendenze attraverso i secoli

Continuano a spuntare: la guida perfetta per crescere i bambini. Ma qual è quello giusto? C'è una media sana tra "lascia che tuo figlio sia un bambino" e "no per amore"?

Sempre più genitori si pongono queste domande legittime in un boom degli stili genitoriali. La maggior parte delle volte, si preoccupano di "fare tutto bene" e di dare ai loro figli le cose più importanti lungo la strada. Principalmente in modo che in seguito abbiano la possibilità di trarre il meglio da se stessi e dalla propria vita.

Perché i bambini si aspettano grandi sfide nella società dello spettacolo in età adulta, motivo per cui i genitori vogliono rafforzarli in particolare.

 Secondo la sociologa Prof. Paula-Irene Villa, l'educazione nella società è sempre più vista come un investimento che dovrebbe ottimizzare i futuri high performer, ovvero i bambini. Ciò solleva la questione di come genitori e insegnanti possano raggiungere una "buona educazione". 

Noi della redazione di Natureich abbiamo il compito di trovare risposte da insegnanti, scienziati e genitori e anche di dare voce ai bambini. Quanta libertà può avere un bambino? E fino a che punto sono necessarie norme e regolamenti?

Quanti limiti dovrebbero esserci? Stili genitoriali attraverso i secoli 

Negli ultimi dieci anni si nota una tendenza verso le virtù tradizionali, che stabilisce una "buona educazione". Queste sono qualità come il rispetto e l'obbedienza, che vengono insegnate anche in alcuni libri. Titoli ben noti nel settore dell'istruzione includono, ad esempio: "I bambini hanno bisogno di limiti". La professoressa di legge americano-cinese Amy Chua ha scritto il popolare bestseller "La madre del successo". Il titolo da solo suggerisce che la disciplina è la priorità assoluta per un'educazione di successo. 

Bildergebnis für parents and children

Si può quindi vedere chiaramente che nell'ultimo decennio si sono sviluppati diversi metodi educativi. Molti genitori tendono quindi a non essere sicuri di quale sia l'approccio più adatto ai propri figli: da un lato, si consiglia un sostegno intensivo in tenera età (lingue straniere all'asilo, educazione musicale precoce o nuoto madre-figlio), dall'altro mano, uno si basa sul passaggio su valori importanti come le prestazioni e la disciplina. Il risultato è uno sviluppo paradossale determinato da uno studio familiare condotto dall'Istituto per Demoskopie di Allensbach: sebbene la società percepisca l'educazione dei figli come inadeguata, i genitori sono allo stesso tempo più soddisfatti dei loro obblighi genitoriali rispetto a prima. 

Anche i ricercatori nel campo dell'educazione sono divisi: la ricercatrice per l'infanzia Donata Elschenbroich di Monaco chiede non solo la riforma della scuola, ma anche la motivazione dei genitori, che dovrebbe risvegliare l'ambizione naturale della prole. Di diverso avviso è il professore di Friburgo Joachim Bauer, che attribuisce grande importanza all'affetto e all'empatia. Questo crea educazione senza pressioni da eseguire. 

In definitiva, non dovremmo essere confusi dalla giungla di guide genitoriali "giuste" e "sbagliate". Quale educazione può vantare il titolo di "perfetto"? È prezioso trarre ispirazione e rimanere informati in ogni momento, ma la tua intuizione e le esperienze individuali fluiscono in ogni educazione. Quindi fidati dei tuoi sentimenti e del pensiero amorevole di dare a tuo figlio il meglio possibile lungo la strada! 

 


lascia un commento

Si prega di notare che i commenti devono essere approvati prima della pubblicazione